Gestione del patrimonio

La gestione del patrimonio

I contributi versati dagli aderenti sono investiti in strumenti finanziari (azioni, titoli di Stato e altri titoli obbligazionari, quote di fondi comuni di investimento, strumenti alternativi di debito) o prodotti assicurativi, sulla base della politica di investimento definita per ciascun comparto del Fondo, e producono nel tempo un rendimento variabile in funzione degli andamenti dei mercati e delle scelte di gestione. Le risorse del fondo sono depositate presso la “Banca Depositaria”, che svolge il ruolo di custode del patrimonio e controlla la regolarità delle operazioni di gestione e vengono investite da intermediari professionali specializzati (gestori).  

Il Fondo propone ai suoi iscritti una pluralità di opzioni di investimento (comparti), ciascuna caratterizzata da una propria combinazione di rischio/rendimento. Al fine di poter effettuare la scelta di investimento ottimale è bene considerare oltre alla personale propensione al rischio, i seguenti elementi:

  • L’orizzonte temporale dell’investimento, ovvero quanti anni mancano alla pensione;
  • La propria ricchezza attuale oggi e quella che si presume per il futuro.

Il rendimento che si attende dall’investimento è strettamente legato al livello di rischio che si decide di assumere. In via generale, minore è il livello di rischio assunto, minori (ma tendenzialmente più stabili) saranno i rendimenti attesi nel tempo. Al contrario, livelli di rischio più alti possono dare luogo a risultati di maggiore soddisfazione, ma anche ad una probabilità più alta di perdere parte di quanto investito.

I comparti disponibili sono: