Gestione del patrimonio

Linea Assicurativa

Risponde alle esigenze del lavoratore con bassa propensione al rischio o che è ormai prossimo alla pensione e sceglie per i propri risparmi una gestione assicurativa al fine di stabilizzare il rendimento e di accrescere il capitale investito, consolidando annualmente il proprio patrimonio. Attraverso la convenzione stipulata con la Compagnia, la Linea, infatti, garantisce all’aderente sia la restituzione del capitale sia un rendimento annuo minimo.

I flussi di TFR conferiti tacitamente sono destinati a questo comparto.

Caratteristiche ulteriori sulla gestione del comparto

 

Politica di gestione La gestione è prevalentemente orientata verso titoli mobiliari di tipo obbligazionario e monetario. Le politiche gestionali relative alla Linea Assicurativa sono strettamente connesse alle regole contabili utilizzate per la determinazione del rendimento. In particolare, in base a tali regole, la attività (i titoli e gli altri strumenti finanziari presenti in portafoglio) vengono contabilizzate al valore di acquisto, definito anche “costo storico” e, quando vengono vendute o sono scadute, al valore di realizzo o di rimborso. Il rendimento non viene pertanto calcolato in base al valore di mercato delle attività, criterio generalmente utilizzato per altri strumenti di investimento, ma è determinato dalla somma di cedole, dividendi ed effettivi realizzi di plus e minusvalenze. Quindi la gestione, nel breve periodo, risente in misura minore, rispetto a patrimoni contabilizzati al valore di mercato, dell’andamento dei corsi dei titoli orientata verso titoli di debito di breve/media durata, garantendo una minore volatilità dei rendimenti.
Strumenti finanziari Titoli mobiliari di tipo obbligazionario e monetario
Rendimento obiettivo

Non presente

Costo della linea

0,71 punti percentuali assoluti in termini di rendimento annuo lordo trattenuto.

 

Rendimenti annui al netto di commissioni di gestione o rendimento trattenuto, spese amministrative ed imposta sostitutiva